Segni del suo amore

Alle nozze di Cana Gesù “manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui” (Gv 2,11), così si conclude il brano di Vangelo di questa domenica. Nell’Antico Testamento Dio si era manifestato più volte nella sua benevolenza e nella sua grandezza, specialmente durante il cammino dell’Esodo, intervenendo provvidenzialmente in situazioni di pericolo eContinua a leggere “Segni del suo amore”

Una manifestazione che continua

All’inizio di questo nuovo anno sento il dovere di ringraziare tutti coloro che nelle nostre cinque parrocchie hanno prestato il loro servizio per la buona riuscita delle celebrazioni natalizie e prima ancora, delle proposte dell’Avvento. Il Covid-19, con tante difficoltà, non ha impedito a molti di partecipare alle diverse celebrazioni comunitarie, rinnovando la fede inContinua a leggere “Una manifestazione che continua”

“La cultura della cura come percorso di pace”

Volentieri mi sento di augurare a tutti “Buon Anno 2021”, dopo avere lasciato alle spalle un anno segnato dalla grande crisi sanitaria del Covid-19, che ha aggravato crisi molto legate tra loro, come quelle climatica, alimentare, economica e migratoria, provocando pesanti sofferenze e disagi. La seconda fase di questa pandemia ha colpito in modo particolareContinua a leggere ““La cultura della cura come percorso di pace””

Admirabile signum

Nelle settimane del tempo di Avvento siamo stati guidati a contemplare, insieme ai personaggi del Presepe, l’Admirabile signum, il Bambino Gesù deposto in una mangiatoia. Ora entriamo nella settimana in cui questo segno meraviglioso è il centro profondo della festa del S. Natale. La liturgia della sesta domenica di Avvento ambrosiano ci introduce nel misteroContinua a leggere “Admirabile signum”

Riconoscere in Gesù una presenza amica e divina

È la terza volta, in questo tempo di Avvento che il Vangelo ci richiama la figura di Giovanni Battista. Egli, infatti, è il “precursore” e da qui il tema che la liturgia ambrosiana dà a questa quinta domenica di Avvento, nella quale Giovanni ci indica il modo di attendere Gesù e di vivere il rapportoContinua a leggere “Riconoscere in Gesù una presenza amica e divina”

Maria, guida sicura verso Gesù

Il tempo di Avvento, quest’anno, è molto strano con questa pandemia che sembra non lasciarci e, subdolamente, continua ad insidiare la vita di tutto il mondo. Ma anche il Natale sarà diverso nei modi, però non certamente nel contenuto, perché l’incontro con Gesù, che ci viene a visitare, è sempre lo stesso e fortemente necessario.Continua a leggere “Maria, guida sicura verso Gesù”

Il buon profumo delle opere dà concretezza alle parole

Sono proprio belli i momenti serali trasmessi sul Canale YouTube della Comunità Pastorale, perché rallegrano il cuore e danno una forza di speranza in questo momento particolarmente difficile della nostra storia. Bravissimi i nostri giovani e adolescenti, che coordinati da don Giuseppe e dal diacono Angelo stanno facendo un servizio meraviglioso a tutta la Comunità,Continua a leggere “Il buon profumo delle opere dà concretezza alle parole”

Se non cambi vita è comunque la vita che cambia te

Questa volta scrivo mentre sono relegato in casa, costretto dalla quarantena fiduciaria, perché entrato a contatto con una persona positiva al Covid e come me, anche il diacono don Angelo. Così che, se non ci vedrete in giro o assenti nelle diverse celebrazioni, sapete il motivo. In attesa del tampone, siamo ambedue senza sintomi. ViContinua a leggere “Se non cambi vita è comunque la vita che cambia te”

Avvento: tempo per riconoscere Dio che visita la storia

Questo momento tribolato a causa della pandemia non ci impedisce di entrare nel tempo liturgico dell’Avvento e di prepararci a vivere il Natale, ma anzi ci permette di innalzare con maggior voce del cuore l’invocazione: “Vieni, Signore Gesù!”. Infatti, la venuta del Figlio di Dio nella storia degli uomini continua nel tempo assicurando la suaContinua a leggere “Avvento: tempo per riconoscere Dio che visita la storia”

“Per non tornare indietro, nessuno sia lasciato indietro”

La liturgia ambrosiana ci fa vivere in questa domenica la solennità di Cristo Re dell’universo, che conclude l’Anno liturgico, durante il quale abbiamo imparato nuovamente a contemplare il volto del Signore Gesù, il Figlio di Dio venuto nel mondo per rinnovarlo e per instaurare il Regno nuovo e definitivo, in cui la verità su tutteContinua a leggere ““Per non tornare indietro, nessuno sia lasciato indietro””