Operai della vigna del Signore nella quotidianità

Questa domenica è importante per la nostra Comunità Pastorale, perché viene amministrato il Sacramento della Cresima o Confermazione a più di cento nostri ragazzi/e, rinnovando così, il mistero della Pentecoste, che ha permesso agli apostoli di andare in tutto il mondo ad annunciare il Vangelo e di diventare i primi missionari.

La forza operata dallo Spirito Santo è ancora oggi necessaria per rendere i cristiani testimoni dell’amore del Signore e collaboratori nella costruzione del Regno di Dio, che Gesù ha iniziato, secondo la vocazione data a ciascuno e nei luoghi e tempi in cui Dio passa, chiamando a partecipare della sua opera di salvezza in questa vigna che è il mondo.

Dio passa nelle diverse ore della vita e chiama chiunque a partecipare della sua opera di salvezza in questa vigna che è il mondo, per questo motivo dobbiamo pregare per i nostri ragazzi, perché riconoscano il dono grande, che viene dato loro, con le responsabilità che ne conseguono. E’ questa l’azione missionaria della Chiesa, che coinvolge tutti i credenti, ciascuno secondo la propria vocazione, ma nessuno ne deve rimanere escluso.

Il mese di ottobre diventa, così, un tempo di riflessione sui temi della missione, che deve incidere sulle scelte della vita di ogni giorno, sempre aperte alle esigenze della missio ad gentes. A me impressiona sempre quella “responsabilità” di cui il Santo Padre, spesso parla nei suoi interventi, in quanto ci coinvolge e ci dice che l’annuncio del Vangelo è opera di tutti i battezzati e il Signore chiede conto a ciascuno di quanto ha operato.

Il Vangelo di questa domenica ci narra di un padrone che passa per strada diverse volte al giorno per prendere operai per la sua vigna: “Andate anche voi” è l’invito fatto a tutti, anche a quelli dell’ultima ora, perché Dio non vuole trascurare nessuno. E’, infatti, grande la passione di Dio per le sue creature, tanto che Egli vuole che ogni uomo venga raggiunto dal messaggio di salvezza, appunto “senza confini”. Ma come vivere nello spirito missionario? Imparando a leggere la realtà , ci sta attorno, e sentendoci parte dell’unica Chiesa di Cristo amandola, facendo di tutto perché sia sempre più bella, riflettendo la bellezza di Gesù.

Questo è stato il motivo per cui il nostro decanato si è impegnato in questi ultimi due anni, attraverso alcuni membri dei consigli pastorali delle parrocchie, a iniziare un cammino insieme ascoltando il nostro territorio e arrivando a fare nascere 4 tavoli di lavoro: ciò che la Chiesa propone, lo sguardo sul mondo, la presenza di preti e laici, i poveri. La cosa interessante emersa è il desiderio di formarci insieme preti e laici. Già in questo mese ce ne sarà data l’occasione, come su questo numero dell’informatore viene comunicato.

Maria, Regina del Santo Rosario e delle missioni preghi per noi.

don Sergio

Per consultare o scaricare l’ultimo numero dell’informatore Oltre l’apparenzacliccare qui.

Opera: Jacob Willemsz de Wet, Parabola dei lavoratori della vigna – XVII secolo – Museum of Fine Arts, Budapest

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: